Salaheddine Mezouar in visita al Centro Culturale Averroé

Salaheddine Mezouar in visita al Centro Culturale Averroé

Ieri è stata, per i soci del Centro Culturale Averroé e per la comunità marocchina, un giorno assai intenso e pieno di significati dal punto di vista politico e sociale. Dopo aver incontrato Souad Sbai il giorno precedente, una delegazione dell’RNI (Rassemblement National), partito liberale marocchino, ha visitato i locali del Centro e conosciuto coloro che lo frequentano. A capo della folta delegazione proveniente da Casablanca, il segretario generale Salaheddine Mezouar che ha potuto apprezzare le attività del Centro e quelle correlate dell’Acmid Donna, che sono vanto assoluto per quanto riguarda l’immagine del Marocco in Italia.

Un incontro assai costruttivo, strutturato in piu’ momenti, dal culturale al sociale, passando per le atività ricreative e quelle  didattiche per le donne arabe in Italia, che il Centro pone come suo fiore all’occhiello assieme ai tesisti universitari che affollano la biblioteca ogni giorno. Proprio il fattore “integrazione” ha colpito profondamente Mezouar e la sua delegazione, che hanno potuto apprezzare come la cultura, all’Averroé, si ispiri davvero ai principi professati dal grande pensatore arabo e come questi vengano messi in campo costantemente, dai libri ai due quotidiani online Almaghrebiya.it e Almaghrebiya.com.

“Ci rivedremo presto” dice Mezouar mentre varca la porta del Centro Culturale Averroé, diretto verso l’aeroporto. “La vostra è un’esperienza che onora il nostro Paese e quello in cui questa viene messa in campo”.

You must be logged in to post a comment