Afghanistan, Talebani: “Niente donne ministro. Devono fare figli”

Afghanistan, Talebani: “Niente donne ministro. Devono fare figli”

Altro schiaffo alle donne da parte dei Talebani in Afghanistan. Intervistato dalla TV Tolo News (i cui giornalisti e giornaliste sono essi stessi minacciati ed alcuni sono stati uccisi), il portavoce Sayed Zekrullah Hashim ha dichiarato che nel nuovo esecutivo non ci saranno ministre perché “Una donna non può fare il ministro. E’ come se le mettessi sul collo un peso che non può sostenere. Non è necessario che le donne siano nel governo, loro devono fare figli”.

E per quanto riguarda quelle che scendono in piazza questi giorni, ha sottolineato che sono poche e sostenuto che “non rappresentano tutte le donne afghane”. “Le donne dell’Afghanistan – secondo Hashim – sono quelle che danno figli al popolo dell’Afghanistan, che li educano secondo i valori islamici. Negli ultimi 20 anni, qualunque cosa abbia detto questo media – ha aggiunto -, cosa hanno fatto gli Stati Uniti e il suo governo fantoccio in Afghanistan se non permettere la prostituzione negli uffici?”. Una conferma delle ombre che si stagliano sul Paese.

Nel frattempo è giunta notizia via Twitter tramite Inamullah Samangani, membro della commissione Cultura talebana che la cerimonia di insediamento del governo, contrariamente a quanto previsto, non avverrà domani, sabato 11 settembre (data simbolica). Non si conosce ancora la data, ma una cosa è più che certa: le ombre calate sull’Afghanistan.

Alessandra Boga

Comments are closed